Musica e Spettacolo

Coachella: slitta anche l’edizione 2020 del festival californiano causa Covid-19

Si fermano anche i grandi festival musicali di casa America. Dopo il rinvio del Lollapalooza, previsto tra la fine di luglio e i primi di agosto, viene annunciato anche il posticipo al 2021 del Coachella.

Contrariamente alle decisioni prese dallo staff organizzativo nei precedenti mesi, l’edizione 2020 del famoso festival della California salterà al prossimo anno, come si può leggere dalla nota: “È una decisione straziante ma, tristemente, necessaria. Il mondo sta lentamente riaprendo e la nostra industria riaprirà più tardi e più lentamente della maggior parte”.

L’edizione di quest’anno era già stata rimandata da aprile a ottobre, nella speranza di poter andare in scena, ma invano. Tra i tanti protagonisti, inoltre, avrebbero dovuto esibirsi i Rage Against The Machine, Thom Yorke – leader dei Radiohead – e i Fatboy Slim.